Costanza da Montefeltro

Costanza da Montefeltro nata ad Urbino nel 1422, è figlia di Federico da Montefeltro e di Battista Sforza. Nel 1480 sposò, con un matrimonio “obbligato”, Antonello Sanseverino, principe di Salerno e conte di Marsico e si trasferì a Napoli, riverita con grande onore da signori e gentiluomini, e lei così pudica, così come riferito dal poeta Pietro Jacopo de’ Gennaro che in suo onore compose il sonetto Al dolce suon del ragionar soave.

Nel 1487, in seguito alla Congiura dei Baroni ordita dal marito, e dopo che il figlio Roberto II di appena 2 anni fu incarcerato, le fu concesso dal re di ritornare in Urbino. Morì a Napoli nel 1518.