Fiera Medievale

La manifestazione ha come obiettivo principale quello di far rivivere la prima fiera concessa da Carlo II d’Angiò al conte Tommaso II Sanseverino nell’anno 1303. Il capitolato regio emanato dal sovrano, concedeva la possibilità di svolgere una fiera nella terra di S. Severino.
L’evento prenderà vita nel centro storico cittadino, e sarà distribuito fra piazza Garibaldi, Via degli Orefici, Supportico Napoli. Esso avrà la durata di 2 giorni, nel corso dei quali i luoghi sopra citati verranno trasformati con atmosfere e allestimenti tipicamente medievali: taverne e locande, strutture in legno che ospiteranno gli antichi mestieri, banchi di mercanti, figuranti in abiti d’epoca intenti a fare gli acquisti, contadini, soldati di guardia, sia a cavallo che a piedi, dame, cavalieri, nobili, poveri in cerca di elemosina, giocatori clandestini di dadi.
Le serate saranno allietate da musici, trombettieri, balli medievali, come il saltarello, da mangiatori di fuoco, sbandieratori e giullari.