L’Organizzazione

L’idea di organizzare questo evento nasce nel giugno 2018 quando presso la sede del Comune di Mercato S. Severino si incontrano diversi cittadini che condividono la passione per la storia del proprio territorio e per la rivisitazione di alcuni dei momenti storici più significativi del medioevo, eventi che hanno rappresentanto, nel tempo, l’eredità per questa cittadella della provincia nord di Salerno che oggi conta circa 22.000 abitanti ed una estensione circa 30  km².

L’uscita del bando POC della Regione Campania ha poi fornito la giusta motivazione a mettere insieme le esperienze e le capacità di tutte queste persone. Così Il progetto, prendendo spunto da precedenti edizioni di eventi organizzati dalle due associazioni attive sul territorio cittadino Il Cantastorie e Troisio de Rota, ha iniziato a prendere forma.

La prima edizione dell’evento “S. Severino si racconta … Le dame, i cavalier, l’arme e gli amori” si è svolta il 24 settembre 2017 con rievocazioni, cortei storici, canti gregoriani, rappresentazioni di falconieri, arcieri, pistonieri, ed ancora scherma medievale, scacchi e balli medievali, mostra fotografica, rappresentazione teatrale, mestieri medievali, degustazione di prodotti tipici. La manifestazione, organizzata ed attuata dall’associazione storico-culturale “Il Cantastorie”, ha visto impegnati circa duecento cittadini che, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione degli spettacoli ed alla rappresentazione teatrale con cui si è concluso il programma. Nel 2018 l’associazione ha organizzato la seconda edizione, anche questa con grande risultato di pubblico e soddisfazione da parte di tutti i partecipanti.

L’altra manifestazione rilevante per l’ispirazione data al nuovo progetto è la “Fiera Medievale della terra di S. Severino”, organizzata ormai da diversi anni dall’Associazione Storico Culturale “Troisio de Rota” nata nel 2012 con lo scopo di sensibilizzare, recuperare e promuovere, attraverso studi, convegni e manifestazioni culturali, il prezioso Patrimonio Storico, Artistico e Archeologico della città di Mercato S. Severino. La prima edizione 1° Fiera Medievale della Terra di S. Severino (A.D. 1303) si ispira ad un particolare dato storico che riporta: “nel 1303 su richiesta del conte Tommaso II Sanseverino, alla terra di S. Severino fu concesso il privilegio della fiera annuale…” . Anche per le fiere medievali organizzate dai ragazzi della Troisio de Rota si è sempre registrato un enorme successo di presenze di pubblico e di gradimento e apprezzamento per la loro capacità, da semplici cittadini e appassionati di storia, di ricostruire con precisione ed esattezza un periodo storico della propria città con semplici rivisitazioni di momenti della fiera annuale medievale.

Il proposito del progetto presentato dal Comune di Mercato San Severino nell’ambito del bando POC Regione Campania 2018 è quello di far confluire entrambe le proposte e le esperienze, affini per argomento ed ispirazione (che hanno chiaramente un tema ed un’impostazione fortemente consonante con la storia della Città), in un unico grande evento, da ripetere annualmente al fine di promuore la cultura e le radici del territorio anche al fine di incrementare i flussi turistici.

A seguito dell’approvazione del progetto, il Comune ha iniziato a lavorare alla preparazione dell’evento supportato dalle competenze principalmente delle due associazioni Il Cantastorie e Troisio de Rota e poi di tanti altri attori del territorio locale che hanno voluto contribuire al successo di questa manifestazione: l’Associazione Il Castello, il Forum della Gioventù, la Corale Polifonica Angelicus, le scuole primarie del I Circolo e II Circolo, la scuola secondaria di primo grado “S. Tommaso D’Aquino“, il liceo “Publio Virgilio Marone“.